Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Attività

 

Attività

Alla luce degli obblighi e degli impegni assunti dall’Italia, nell’ambito delle diverse Convenzioni ed i relativi Protocolli in tema di Diritti Umani, il CIDU ha il compito di:

  • riferire sullo stato della loro applicazione in Italia ai competenti organismi internazionali;
  • monitorare e valorizzare la loro applicazione nell’ambito dell’ordinamento italiano;
  • promuovere la conoscenza dei Diritti Umani.

D’intesa con altre Istituzioni italiane competenti nei vari settori dei Diritti Umani, il CIDU predispone i Rapporti Periodici che l’Italia deve presentare ai rispettivi organi di controllo internazionale, curando anche le relative attività di “follow-up”.

Riferisce sul suo operato al Parlamento, in una Relazione Annuale e attraverso periodiche audizioni del suo Presidente.

Nell’ambito delle sue attività di “reporting”, coordina anche il complesso esercizio per la Revisione Periodica Universale (Universal Periodic Review – UPR) del Consiglio Diritti Umani delle Nazioni Unite, ossia, la più completa procedura di esame sulla situazione dei Diritti Umani alla quale si sottopongono a rotazione tutti gli Stati-membri.

E’ responsabile della preparazione dei materiali, della programmazione e del coordinamento delle Visite delle principali Organizzazioni Internazionali (che sono rappresentate da organismi che operano nelle sedi di riferimento Ginevra/New York, Strasburgo, Bruxelles/Vienna).

Il CIDU fornisce inoltre un prezioso contributo attraverso lo sviluppo di Piani d’Azione Nazionali (PAN), tra cui il Piano Nazionale ‘Donne, Pace e Sicurezza’ e il Piano d’Azione Nazionale su Impresa e Diritti Umani (BHR), in stretto raccordo con la Società Civile ed anche con regolari consultazioni “multi-stakeholder”.


39